Grano saraceno: “frutto” o “cereale”?

Dal punto di vista botanico, il grano saraceno è il frutto di un arbusto. Per questo motivo, i suoi valori nutrizionali sono diversi, e più preziosi, di quelli degli altri tipi di cereali. Per il suo aspetto e i diversi impieghi, il grano saraceno viene normalmente paragonato ai cereali come frumento, segale, orzo, farro, avena, Kamut e così via.

Il profilo nutrizionale del grano saraceno è stato documentato scientificamente: gli aspetti nutrizionali di questo prodotto sottovalutato sono eccezionali. Nella sua forma naturale, il grano saraceno non contiene glutine ed è un’ottima fonte di proteine e aminoacidi benefici. Il corpo umano può assimilare dal grano saraceno il 74% delle proteine provenienti dal grano saraceno.